NEWS: Ogni giorno tante novità! Aggiungici ai LETTORI FISSI e seguici sui social per non perdere nessun aggiornamento!

Lettori fissi

La santa piccola - Vincenzo Restivo





LA SANTA PICCOLA 

di
Vincenzo Restivo








Editore: Milena Edizioni
Data di Pubblicazione: 2017
Formato: ebook/copertina flessibile


Pagine: 110







Mario, Lino e Assia. 
Diciassette anni. 
Tre realtà all'interno dello stesso stabile: una palazzina popolare di Forcella dove le case vecchie hanno l'odore del metano a causa delle tubature usurate e dove l'omertà e la superstizione hanno più valore delle buone azioni. 
Per le precarie condizioni economiche, Lino e Mario sono costretti a prostituirsi. 
Un'adolescenza contagiata da un mondo di adulti fin troppo sporco, carnefice della loro innocenza. 
La violenza diventa, allora, l'unica alternativa di sopravvivenza. 
E in tutta questa violenza, violento diventa anche l'amore, perché non ricambiato. 
Poi c'è Annaluce, nove anni, che tutti chiamano La Santa piccola perché a un certo punto dice di avere le stimmate e di vedere la madonna. 
Forcella diventa così teatro di un prodigio, invasa da una folla di fedeli in attesa di un miracolo. 
E anche Mario, Lino e Assia chiedono il loro miracolo, la loro richiesta d'aiuto, il loro bisogno d'amore in un mondo che li vede fin troppo randagi.



















Mario, Lino ed Assia.
Tre ragazzini che sono vittime delle convenzioni ed imposizioni sociali, che preferiscono l’ignorare al conoscere, che si accontentano dei ruoli prestabiliti imposti dal mondo e vivono ai margini di una Napoli che non vede, non sente e non parla e che li ha visti crescere troppo in fretta.



In questo tragico teatro s’inserisce la piccola Annaluce, la Santa piccola, che vede la Madonna ed ha le stimmate, alla quale i tre ragazzini chiedono il miracolo di essere sfamati dalla fame d’amore che sentono nel loro cuore.



La santa piccola è un libro breve ma intenso, in cui si fondono diverse tematiche quali amore, amicizia, omosessualità, corruzione, prostituzione, droga, fede, religiosità e violenza, il tutto visto attraverso gli occhi di tre adolescenti.



Vincenzo Restivo riesce a far entrare in empatia il lettore con i suoi piccoli protagonisti tramite uno stile semplice e lineare, come se ci si trovasse dentro la testa di Mario, Lino ed Assia.
L’utilizzo del dialetto napoletano, onnipresente in tutti i dialoghi parlati, può rendere l’esperienza di lettura un po’ scomoda per chi non è del luogo, ma la scelta è comprensibile, dato che ovunque si parla il dialetto colloquiale prima dell’italiano.



Centocinque pagine per raccontare una vicenda drammatica, che mette in luce quanto sia difficile essere adolescenti in un mondo che pretende tutto e non dà nulla.






Recensione a cura di:







Non perdere nessun aggiornamento sui prossimi post:













 Segui "La Soffitta dei Libri Dimenticati" anche su Youtube e non perderti tutte le puntate di "ADOTTA L'EMERGENTE"



ISCRIVITI AL CANALE YT








Trovate tutti gli aggiornamenti sulle mie letture su GoodReads




AGGIUNGIMI GU GOODREADS







Se sei un frequentatore abituale del mio blog e ritieni utile il lavoro che svolgo, considera l'ipotesi di fare una donazione libera a sostegno del mio impegno 


DONAZIONE LIBERA
BUY ME A KO-FI



Si ringrazia la CE Milena Edizioni per l'invio del libro cartaceo





Nessun commento:

Posta un commento

Mi piace sapere cosa ne pensa la gente di quello che dico..
Avanti..COMMENTATEEEE!!!!! :D

Pro o contro??

Niente è uguale - Luciana Berello

NIENTE E' UGUALE di Luciana Berello Editore: Aletti Editore Data di uscita: 2017...