NEWS: Ogni giorno tante novità! Aggiungici ai LETTORI FISSI e seguici sui social per non perdere nessun aggiornamento!

Lettori fissi

Il presepe dei desideri - Giacomo Sances



Da accanita lettrice e fervente sostenitrice delle nuove iniziative imprenditoriali del ramo editoriale, sono subito rimasta affascinata dal mondo di Vesepia Produzioni e dai Romanzi Sinfonici, quindi desidero ringraziare i fondatori Lorenzo Palumbo e Giacomo Sances per avermi permesso di collaborare con loro.




Entra nel mondo di Vesepia Produzioni:








IL PRESEPE DEI DESIDERI

di
Giacomo Sances








Editore: Vesepia
Data di Pubblicazione: 2017
Formato: copertina flessibile
Pagine: 112


Prezzo













Tra i vicoli contorti di una Napoli notturna, sfavillante di luci natalizie, serpeggia un arcano mistero. 
Un oscuro barbone è apparso sulla luccicante via San Gregorio Armeno. 
Cosa vuole? 
Come vive? 
E perché mai si trascina dietro quel presepe senza Bambinello? 
Per far luce sulla questione quattro ragazzini dovranno brancolare nel buio. Saranno offuscati da invidie e gelosie della gente, da interessi propri e tentazioni egoistiche. 
Solo chi saprà attraversare indenne questa cupa selva di sentimenti negativi scoprirà il vero significato dell’altruismo, dell’amicizia disinteressata e dell’amore profondo. 
Basta una piccola luce per dissolvere ogni tenebra. 

A te non resta che vivere la storia scaricando l’app gratuita “Vesepia” per ascoltare i brani cantati dagli stessi personaggi e per accedere ai contenuti multimediali del Romanzo Sinfonico. 
Ma bada bene: non sarai solo un lettore, non sarai solo un ascoltatore. 
Alla fine dell’avventura anche tu avrai un solo desiderio da esprimere! 

Sarai l’ago della bilancia tra il bene e il male, tra le tenebre e la luce!




















Quando ho letto “Un Sogno per Feo” (leggi qui larecensione), sono rimasta stupita e colpita dall'innovazione che Lorenzo Palumbo e Giacomo Sances hanno apportato all'editoria.
Con questo Romanzo Sinfonico, invece, mi sono resa conto che il progresso continua e segue i tempi adeguandosi, migliorando e portando il livello del Romanzo Sinfonico da altissimo al top.


L’esperienza di lettura ed interazione con lo smartphone, che era già a mio parere perfetta (ne ho parlato qui), in questo libro si è superata: i contenuti multimediali non sono più solo musica e testo scritto, ma veri e propri video che catturano l’attenzione visiva immediatamente. Sono presenti canzoni originali e parti recitate e, tramite l’ausilio del visore VR e shakerando lo smartphone, ci si troverà immersi nelle illustrazioni a 360° di Alessandro Tredici, illustratore bravissimo.



La bellezza del Romanzo Sinfonico, però, non sta solo nei contenuti multimediali, la cui funzione è atta solo ad impreziosirlo: è una meraviglia perché racconta una storia delicata, avvincente e con una morale che è capace di far riflettere ed aiutare a vedere nel modo giusto la festività del Natale, festa oggi meramente consumistica e di cui non ci si cura più se non per i regali o le ferie dal lavoro.


Giacomo si riconferma un compositore fantastico ed un educatore ispirato e lascia lo svolgersi della storia nelle mani di quattro ragazzini napoletani di diversa estrazione sociale e di un vecchio barbone cieco da tutti reputato pazzo perché, nel suo fido carretto sgangherato, ospita un presepe senza Bambinello.
Perché i bambini ed i pazzi, si sa, sono gli unici a dire la verità.
La purezza delle intenzioni è sempre in pericolo, però, quando nell'ombra tramano le forze oscure della cattiveria, della prepotenza, dell’inimicizia e dell’interesse materialistico ma, la notte di Natale, molte cose cambieranno nell'animo dei protagonisti e comprenderanno che il “desiderio dei desideri” non è sempre mosso dalle più nobili intenzioni.


I vari personaggi sono ben caratterizzati e, tra i vari temi trattati, troviamo la riscoperta del sacro valore dell’amicizia e della cooperazione a servizio del bene (con un forte senso dell’altruismo), il voler spronare alla riflessione per abbattere la piaga del bullismo e per favorire l’integrazione delle diversità.  



Mi è molto piaciuta la critica al mondo odierno ed alla disillusione provocata dal consumismo, tanto forte che ha fatto perdere agli adulti la voglia di attendere il Natale e, di conseguenza, anche ai bambini che, crescendo nell’individualistico egoismo e con i valori sbagliati propinati dai mass media, non percepiscono il vero valore delle cose e delle festività (soprattutto dal punto di vista spirituale).
E’ proprio questo il filo conduttore di tutto il libro: il desiderio di vedere di nuovo regnare i profondi sentimenti di condivisione e di amore che, in passato, ci rendevano comunità unita e credente.



La cosa interessante è stata la forte contrapposizione delle maschere napoletane Pulcinella, Scaramuzza e lo Iettatore a quella dell’enigmatico e misterioso barbone cieco: il male (i desideri egoistici) ed il bene (il desiderio puro) che si scontrano in una lotta senza tempo.
La forte simbologia delle maschere che cadono e si distruggono per essere state guardate da una persona pura di cuore porta ad una sicura riflessione sulla propria condotta: quante maschere indossiamo, ogni giorno?
Quante per convenienza o pseudo altruismo?
Quante persone vengono allontanate perché distruggono la corazza di egoismo solo per aver detto la verità ed aver incarnato la voce della coscienza?



Lascio a voi la riflessione e vi invito a leggere questo piccolo capolavoro innovativo.
I libri Vesepia fanno bene al cuore degli adulti e fanno scoprire ed amare il magico mondo della lettura ai ragazzini.
E non è poco.  






VOTO









Recensione a cura di:








Non perdere nessun aggiornamento sui prossimi post:












 Segui "La Soffitta dei Libri Dimenticati" anche su Youtube e non perderti tutte le puntate di "ADOTTA L'EMERGENTE"



ISCRIVITI AL CANALE YT








Trovate tutti gli aggiornamenti sulle mie letture su GoodReads




AGGIUNGIMI GU GOODREADS







Se sei un frequentatore abituale del mio blog e ritieni utile il lavoro che svolgo, considera l'ipotesi di fare una donazione libera a sostegno del mio impegno 


DONAZIONE LIBERA
BUY ME A KO-FI




Si ringrazia la CE Vesepia per avermi inviato la copia del romanzo







Nessun commento:

Posta un commento

Mi piace sapere cosa ne pensa la gente di quello che dico..
Avanti..COMMENTATEEEE!!!!! :D

Pro o contro??

Niente è uguale - Luciana Berello

NIENTE E' UGUALE di Luciana Berello Editore: Aletti Editore Data di uscita: 2017...