NEWS: Ogni giorno tante novità! Aggiungici ai LETTORI FISSI e seguici sui social per non perdere nessun aggiornamento!

Lettori fissi

Questo è un uomo - Mauro Cason




QUESTO E' UN UOMO
Identità. Archetipi. Essere maschi oggi.
di
Mauro Cason





Data di Pubblicazione: 2016
Formato: copertina flessibile
Pagine: 112


Prezzo

     
          13,90€ (cartaceo – link d’acquisto)













L’Opera narra la storia di un adolescente, Mirco, che una mattina d’estate incontra casualmente un vecchio pescatore; un incontro che gli cambierà la vita, sarà per il ragazzo un “raccogliere il testimone”, una sorta di rito scaramantico che lo proietta definitivamente nell'universo maschile, un mondo da cui è profondamente attratto ma che lo impaurisce.
Il testo affronta tutti quei temi che fanno di un maschio un Uomo, che lasciano il segno e che danno voce e dignità ad un “sentire” che spesso fatica ad essere conosciuto e riconosciuto.

Un libro che è un viaggio dentro l’autenticità dell’essere maschio, un cammino in cui la meta è, in qualche modo, il punto di partenza.
Un percorso per ritrovare il guerriero, il saggio, il poeta e l’amante che vive inesorabilmente dentro ogni uomo ma che negli ultimi decenni abbiamo smarrito.
Comprendere, accettare, ripartire dagli archetipi più profondi e radicati per capire ciò che siamo oggi ed essere consapevoli della nostra essenza, così distante rispetto alle aspettative di una società femminilizzata, in cui (ri)trovare identità e senso al proprio essere Uomo diventa davvero complicato.



A Giugno 2017 è uscita l’edizione speciale “Dal lettore all’Autore” di “Questo è un uomo”, nel quale il Dr. Cason risponde alle numerose domande dei lettori.






Oggi parlo di un libro che mi ha colpita davvero molto e ringrazio la Level82 publishing, CE con la quale collaboro, per avermi inviato la copia.


È la storia di Mirco, un adolescente, che una mattina d’estate del 1986 incontra casualmente un vecchio pescatore su di un pontile di una sconosciuta località della Riviera Romagnola, luogo in cui passa ogni anno due settimane di vacanza con i genitori e le due sorelline.
Per il ragazzino è un momento particolare della sua vita, è confuso, la crescita lo sta prendendo alla sprovvista, facendogli provare sentimenti ed emozioni discordanti.
Non sa se continuare a leggere i fumetti, giocare con
 Mjöllnir ad emulare Thor, oppure leggerli con distacco, apprezzandone solo la narrazione ed i personaggi.
L’unica cosa che sa è che l’infanzia, che sta per lasciare, è il luogo in cui si è liberi di essere chi si vuole, quando si vuole, nell'invincibilità del non avere responsabilità.
Ma Mirco non sa che, su quel pontile, il vecchio pescatore lo condurrà, silentemente ed attraverso un libro senza copertina, verso la comprensione di quella parte sconosciuta che preme incessantemente per emergere: la maturità.


Il libro è composto da tre parti, ognuna delle quali ha un suo significato:
La prima parte è relativa a “cosa è un uomo”, come vive l’amore, la relazione con il sesso, la vita di coppia, l’omosessualità e coincide con i dubbi iniziali di Mirco, sul suo sentirsi spaesato, un bambino nel corpo di un uomo e viceversa.
La seconda parte è dedicata agli “uomini raccontati”, le cui storie fanno riflettere molto.
Sono storie comuni, di persone che magari conosciamo anche bene, storie che raccontano di uomini che vivono nella realtà e di quelli che vivono nelle fiabe; questa parte coincide con la presa di coscienza di Mirco, che comincia a comprendere cosa non vuole diventare.
La terza ed ultima parte parla, purtroppo, di argomenti attuali come il femminicidio, del comportamento da bulli di persone fragili nei confronti di chi si reputa debole.
Quest’ultima parte è molto delicata, e coincide con la maturazione di Mirco.

Gli argomenti sono trattati con il giusto distacco, e forniscono diversi spunti di riflessione.
La narrazione è molto particolare, a metà tra romanzo ed un saggio sulla psicologia e ciò non fa altro che donargli un valore aggiunto.
C’è anche da sottolineare che, nonostante le numerose parti “tecniche” che compongono le pagine del libro che legge Mirco, la narrazione è scorrevole, grazie anche ai numerosi esempi che includono l’era moderna e la tecnologia, rendendone semplice la comprensione anche a chi non è addentro alla materia.

Prendendo in prestito le parole dell’autore, che si trovano alla fine dell’introduzione, “Le mele nascono sempre da un albero di mele”, Mauro Cason ci conduce nel profondo del significato di “Uomo”.
Cosa dovrebbe essere, cosa non è.
Non si schiera, lascia a noi le deduzioni (non a caso, alla fine del libro, l’ultima pagina è una scheda per le “Annotazioni Personali”).
E ci suggerisce che l’uomo – così come la donna – è il risultato dell’educazione ricevuta, del periodo e del contesto storico e delle esperienze fatte.


È un libro che consiglio vivamente a tutti, uomini e donne, ragazzi e ragazze, perché invita a riflettere ed è un valido aiuto per capire il vero significato di essere uomo.






VOTO



Recensione a cura di:


Non perdere nessun aggiornamento sui prossimi post:









Si ringrazia la CE Level82 publishing per l'invio del libro cartaceo.







2 commenti:

  1. Grazie per la recensione, il libro ti ha raccontato e si è dispiegato... essere uomini è un cammino... buon viaggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per il commento!
      E' vero, è un viaggio lungo e tortuoso, ma il tuo libro sono sicura che aiuterà molti uomini a diventare migliori!

      Elimina

Mi piace sapere cosa ne pensa la gente di quello che dico..
Avanti..COMMENTATEEEE!!!!! :D

Pro o contro??

Niente è uguale - Luciana Berello

NIENTE E' UGUALE di Luciana Berello Editore: Aletti Editore Data di uscita: 2017...